Repower ItaliaRepower Italia

Più acqua in Africa

Dal 2009 in Africa, insieme alla Fondazione "aiutare i bambini" Repower ha contribuito a realizzare due progetti nati dall’ambizione di rendere l’acqua potabile un bene primario accessibile a tutti.

Nuovo pozzo in Burkina Faso

archivio Fondazione Aiutare i bambini Onlus

Il 19 gennaio 2011 gli abitanti di Kalouenga inaugurano il nuovo pozzo del villaggio.
In una delle aree più povere dell’Africa sub-sahariana, priva di qualsiasi risorsa, dove scarsa è la fertilità del suolo e alta l’incidenza di patologie legate alla carenza di acqua potabile, il 95% delle acque piovane finisce in mare e non può essere trattenuto.
Il pozzo garantisce pertanto l’accesso continuo ad acqua potabile durante tutto l’anno, migliorando le condizioni igienico sanitarie della popolazione locale e offrendo una fonte di abbeveraggio per gli animali da allevamento e di sussistenza per l’agricoltura.

Pozzi solari per le scuole dell’Uganda

archivio Fondazione Aiutare i bambini Onlus

Ottobre 2010. Nella regione di Karamoja nel nord est del paese, tre scuole bording, dove i bambini sono ospitati anche la notte, hanno beneficiato dell’installazione di pompe solari e serbatoi per raccogliere l’acqua. Di semplice gestione, affidata al comitato scolastico, i pozzi solari non necessitano di manutenzione costante e hanno un funzionamento garantito per molti anni.
In quest’area la carenza di acqua potabile, determinata da piogge torrenziali irregolari ed elevato grado di evaporazione, si ripercuote anche sull’istruzione. Le comunità, infatti, percorrono lunghe distanze per accedere a una fonte d’acqua, attività che è spesso demandata a bambine e ragazze.
Il progetto migliora quindi le modalità di approvvigionamento di acqua potabile e le condizioni igieniche di oltre 2.000 studenti e funge da pilota per interventi analoghi in altre scuole del distretto.