La mobilità elettrica è associata a esigenze ambientali, ma non esclude una correlazione anche con tutto quello che è glamour, elegante e divertente. Come dimostra Repower, la barca elettrica targata Repower, disegnata dallo studio Makio Hasuike e premiata con una Menzione d’onore all’interno del Premio Compasso d’Oro 2020.

 

Repower è la sintesi tra tecnologia allavanguardia, prestazioni elevate e ridotto impatto ambientale. Il suo motore full electric garantisce zero emissioni, bassi costi di gestione, di manutenzione e carburante” e una navigazione piacevole e silenziosa, priva di vibrazioni, come accade in barca a vela.

 

Diverse le applicazioni di questa imbarcazione, in grado di impreziosire strutture ricettive, organizzazioni che si occupano di eventi e flotte aziendali: nuove esperienze di viaggio, musica dal vivo a bordo, brevi crociere, eventi. Repower può arrivare letteralmente ovunque, anche in aree naturalistiche protette, dal momento che annulla il rumore, non produce fumi di scarico e abbatte sensibilmente il moto ondoso.

 

Tante possibilità, a costi accessibili: una giornata di navigazione costa solo pochi euro di ricarica e il motore elettrico, meno soggetto a usura, richiede minore manutenzione. Per la ricarica è sufficiente una comune presa o colonnina, come qualsiasi mezzo elettrico su strada.

 

Repower è stata progettata in due versioni: il modello open e il cabinato, entrambi disponibili con tre diversi allestimenti – basic, business e luxury – che si differenziano per: capacità di trasporto - da 21 a 30 passeggeri - tecnologia impiegata - laminazione tradizionale o infusione - dimensione del pacco batterie, optional installati.