Prestazioni elevate e massima riduzione degli sprechi. L’ingegneria energetica definisce così l’efficienza. Un concetto che valica i confini delle discipline tecniche nei quali è nato e arriva a far parte della vita di tutti. L’efficienza è un aspetto lavorativo, personale, umano a tutto tondo. Ma è anche qualcosa di più, è legata alla sensibilità verso i temi ambientali, alla sostenibilità, al prendersi cura del pianeta. Senza mai dimenticare che il focus di tutte le imprese è la perfomance. Per ottenerla serve energia, ne serve tanta. “Il mondo appartiene a quelli che hanno la maggiore energia”, scriveva Alexis de Tocqueville. L’energia è vitale per i nostri progetti, i nostri macchinari, i nostri prodotti, il nostro lavoro insomma, non può e non deve mai mancare. Più che consumare meno, l’obiettivo deve essere consumare meglio, riducendo le dispersioni di energia, dal momento che uno spreco di energia rappresenta una perdita economica, oltre che un danno ambientale. E non possiamo permetterceli, entrambi.


Per Repower l’efficienza che conta è soprattutto quella delle persone e delle aziende che hanno a cuore temi come la sostenibilità energetica. Per garantire ottime prestazioni, Repower mette a disposizione VAMPA, il check-up termografico semplice e non invasivo. Eseguito su apparati elettrici, VAMPA è in grado di rilevare eventuali differenze di temperatura potenzialmente riconducibili a guasti e anomalie. Il suo impiego permette quindi di fare manutenzione predittiva e verificare la corretta installazione di nuovi macchinari.


La termografia è una tecnica diagnostica non invasiva in grado di determinare la temperatura superficiale di un corpo. Attraverso moderni termografi portatili si ricercano punti caldi anomali sulle principali apparecchiature elettriche. Senza arrestare il ciclo produttivo aziendale, la perizia termografica individua criticità e componenti elettrici a rischio o sotto eccessivo sforzo che sviluppano un calore anomalo.
I rilievi termografici sono effettuati da personale Repower specializzato e avvengono senza alcun contatto diretto, perché la termografia rileva a distanza la mappatura termica dei corpi.
Eseguita con regolarità, permette di segnalare in tempo e con un alto grado di affidabilità temperature anomale e dispersioni di energia che possono essere indicative di malfunzionamenti, prevenendo l’insorgere di un guasto, l’innesco di un incendio o un fermo macchine. In questo modo è possibile ridurre i costi di manutenzione e riparazione.


Si tratta in pratica di fare prevenzione. Un altro termine che appartiene a un ambito scientifico, quello della salute, ma che è entrato nella vita e nel lessico quotidiano. Efficienza e prevenzione: due modi per mettere l’azienda al sicuro.