“Il tuo lavoro riempirà gran parte della tua vita e l’unico modo per essere veramente soddisfatto è fare quello che ritieni sia un ottimo lavoro. E l’unico modo per fare un ottimo lavoro è amare quello che fai”. A formulare questo pensiero che, piaccia o no, è una verità universale, è stato Steve Jobs che di avventure professionali ne ha vissute più di qualcuna, per usare un eufemismo.

Tutti noi dedichiamo grande impegno ed energia al nostro lavoro, alternando periodi di grande soddisfazione a momenti meno entusiasmanti. E tutti ci accorgiamo di quanto la nostra attitudine verso quello che facciamo sia in grado di cambiare il risultato della nostra prestazione. Lo stato d’animo, la passione verso il lavoro sono componenti fondamentali del successo, per quanto siano difficili da trasmettere e mantenere. Eppure, è innegabile che il trasporto, il coinvolgimento e, perché no, il vero e proprio amore nei confronti del lavoro siano il vero game changer.

Lo sa bene Repower, che ha scelto proprio l’amore, anzi, la potenza dell’amore, come tema per il nuovo spot: un mini-film che racconta ed esalta la forza dell’amore per il proprio lavoro e racconta come per il lavoro che si ama ci sia un'energia che ama quel lavoro: l'energia di Repower. Anche stavolta, come nello spot precedente, la musica è un elemento trainante e immediatamente riconoscibile, grazie alla voce di Huey Lewis and the News sulle note della celebre “The power of love”. Alla regia, Luis Cerverò, uno dei registi di video musicali e film pubblicitari più ricercati di oggi. “The power of love” accompagna scene iconiche, memorabili, trattate con la giusta ironia, dove vediamo lavoratori intenti a mostrare l’amore per il loro lavoro, con grande trasporto ed energia positiva. Proprio quella che permette di fare la differenza. Sul lavoro, ma anche nella vita.