Genialità, idea, speranza. Una luce che si accende rappresenta tutto questo. E, fra gli oggetti-feticcio del design di tutti i tempi, uno dei più iconici è senz’altro la lampada.

 

Come Peace & Light, l’ultima delle collaborazioni di Repower con i grandi designer internazionali, un confronto che ha già portato a un Compasso dOro nel caso di E-LOUNGE, la panchina intelligente per e-bike, e una Menzione dOnore per Repowere, la barca full electric parte dellecosistema di mobilità sostenibile sviluppato negli anni.

 

Con la sua forma che ricorda gli alambicchi degli scienziati, Peace & Light è un omaggio al talento visionario di Nikola Tesla, il leggendario inventore attivo nel campo dell’elettromagnetismo. Peace & Light è un’installazione di cinque lampade provviste di un generatore di Tesla che, grazie allinduzione magnetica, è in grado di accendere una lampadina al neon senza collegarla ad alcuna alimentazione elettrica, donando così una nuova vita a queste fonti luminose che altrimenti sarebbero destinate alla discarica. La lampada è un vaso di vetro soffiato a mano artigianalmente dai maestri vetrai di Murano – il partner tecnico del progetto è La Murrina – con al centro un bulbo (che può essere toccato con le mani) in grado di generare un campo a basse frequenze accendendo qualsiasi lampada elettroluminescente.

 

Progettata dal designer Denis Santachiara, Peace & Light coniuga design, innovazione e sostenibilità, i capisaldi della filosofia di Repower, che da anni collabora con grandi designer riflettendo e ripensando il ruolo contemporaneo dellenergia, nelle sue diverse forme.

 

In occasione della Milano Design Week 2022, Peace & Light è esposta presso l’ADI Museum di Milano nelle sue cinque varianti: in marmo bianco di Carrara, nylon stampato in 3D, nylon colorato stampato in 3D, porcellana bianca e legno di ciliegio.