Perle di energia

In che MODO ricaricare i veicoli elettrici

La norma di riferimento per le stazioni di ricarica è la IEC 61851-1, che prevede un'elettronica di controllo che utilizza un sistema di comunicazione "universale" tra la stazione e il veicolo attraverso un circuito PWM (pulse width modulation), necessario per garantire la sicurezza del processo di ricarica, sia per le persone sia per evitare danneggiamenti del pacco batterie del veicolo. Quattro gli standard per la ricarica dei veicoli elettrici: il MODO 3 è quello che in tutta Europa disciplina la ricarica su suolo pubblico (per le altre modalità: International Electrotechnical Commission).

Come si ricarica un veicolo elettrico
Il cavo è fornito in dotazione con il veicolo elettrico, non nel punto di ricarica, e la colonnina è dotata di una presa standard (TIPO 2 Mennekes è la presa di ricarica per veicoli elettrici pesanti più diffusa in Europa). Il proprietario del veicolo utilizzerà quindi il suo cavo per collegarsi a qualsiasi colonnina elettrica.

Sicurezza
Per garantire che le condizioni di sicurezza per veicolo e persone siano rispettate in ogni momento, il MODO 3 prevede una comunicazione continua fra veicolo elettrico e stazione di ricarica. Quando la stazione di ricarica non è in uso, la presa è senza tensione.

Il sistema è alimentato solo dopo che:

  • il veicolo è stato collegato alla stazione di ricarica con il cavo
  • si è stabilita una comunicazione tra veicolo e stazione di ricarica
  • tutte le condizioni di sicurezza sono state verificate

Se durante la ricarica si verificasse qualche problema, per esempio si rompesse il cavo, il sistema andrebbe automaticamente in protezione e resterebbe privo di tensione. Questa modalità è stata pensata proprio per garantire massima sicurezza nei luoghi pubblici non presidiati.

 

Tempi di ricarica
Il tempo di ricarica di un’auto elettrica dipende dalla potenza a cui avviene la ricarica. Mediamente:

3,7 kW 7,4 kW 11 kW 22 kW
5 ore 3 ore 2 ore 1 ora

Tuttavia, raramente si eseguono ricariche complete: di norma l’auto elettrica è ricaricata solo parzialmente, con “rabbocchi”, quindi il tempo di reale occupazione della colonnina è inferiore alle ore indicate.

Oltre alla potenza, determinano i tempi di ricarica:

  • la potenza massima accettata dal veicolo elettrico - alcuni accettano al massimo 3,7 kW, altri 7,4 kW, ecc.
  • la dimensione del pacco batteria del veicolo elettrico - i veicoli che hanno una batteria con maggiore capacità impiegano più tempo, quelli con batteria più piccola ne impiegano meno.

Per esempio, se a una colonnina da 22 kW si collega un veicolo con capacità minore, la colonnina ridurrà automaticamente la potenza erogata a quella massima accettata dal veicolo elettrico.

 

Come sapere dove sono le colonnine di ricarica
I punti di ricarica presenti su tutto il territorio sono elencati su apposite mappe e siti, come ruote elettriche.



Perle di energia

Scopri tutte le perle


Mobilità elettrica

Scopri l'offerta Repower