Le nostre storie di successo | Marta Alberici

La sfida di Marta

Prima di lavorare con Repower, per Marta l’energia equivaleva alla presa della corrente: «Non ne sapevo assolutamente nulla. Però ho pensato: “se ho la possibilità di imparare e di capire come funzionano le cose, una volta conosciuta la materia a fondo io ci metterò anima e corpo per farmi strada”. Non si arriva sempre alla sottoscrizione di un contratto, ma se un potenziale cliente ti vede preparato è disposto ad ascoltarti».

Un peperino, Marta: sono poche le donne che come lei esercitano la professione di consulente dell’energia in un mondo che è ancora dominato da figure maschili. Ma per Marta, questo rappresenta una sfida. Da quando fa questo lavoro, ci tiene più di prima a sottolineare il suo essere donna, e si presenta dai clienti coi tacchi alti e una competenza in materia che lascia poco spazio ad altre considerazioni.

Se dimostri di essere capace e conoscere

l’argomento, al cliente non interessa

che tu sia donna o uomo.

Marta Alberici

E con i colleghi?

«Abbiamo davvero un bel rapporto. So che sembra tutto un miele, ma è davvero così! Abbiamo persino un gruppo su Whatsapp dove ci scambiamo dubbi, domande, e informazioni. Penso sia anche merito dei nostri due manager, che ci hanno sempre messo sì in competizione, ma in modo sano».

E infatti, il loro rapporto va al di là del lavoro: il suo gruppo si incontra anche in occasioni diverse da quelle aziendali, e in questi momenti è Marta a mettere in competizione i suoi manager: «Quest’anno abbiamo festeggiato insieme il capodanno, e li ho messi a cucinare uno contro l’altro. Poi, però, ho premiato tutti e due!».


Molte sono le storie
che si incontrano in Repower

Storie di grandi e piccoli sogni e di nuovi traguardi

Leggile

Diventa personal trainer
dell'energia

Allena le aziende italiane all'efficienza

CANDIDATI