ACCESSO CONSENTITO… A TUTTI

 

“La disponibilità finanziaria della famiglia non può essere l’unica chiave per aprire ogni porta”. Con queste premesse, la Fondazione Renato Piatti ha creato il Fondo di solidarietà per bambini con autismo e disabilità complesse e permesso l’accesso ai servizi di riabilitazione anche a chi non poteva permetterseli.

 

Il tempo è una variabile fondamentale per il percorso riabilitativo e un intervento precoce può essere decisivo in termini di risultati. Deve quindi esserci per tutti i bimbi l’opportunità di accedere ai servizi - dalla logopedia alla psicomotricità, dal parent training al parent coaching - e di farlo senza liste di attesa o impedimenti economici.

Angela e i fratelli, tutti in passeggino

Angela ha 3 anni. Arriva al Centro Mafalda Luce con una diagnosi di autismo, accompagnata dalla mamma e dai due fratelli di 1 e 7 anni. Viaggiano tutti sul passeggino, anche il più grande perché ha una grave disabilità neuromotoria. Il papà ha perso il lavoro a causa della pandemia e fa lavoretti saltuari. Angela può seguire la sua terapia solo grazie al Fondo di solidarietà e all’aiuto della sua mamma, che non le fa mai mancare una seduta.


Gioco di squadra per Antonella ed Eugenio

Antonella ed Eugenio sono due fratellini di 4 e 7 anni. Antonella ha un grave disturbo del linguaggio, Eugenio una sindrome genetica. La mamma è separata, completamente sola nella gestione dei figli e si divide tra un lavoro saltuario, la scuola e le terapie. Terapie che può garantire solo con l’aiuto del Fondo di solidarietà e il supporto di una piccola rete sociale nata da uno scambio tra la Fondazione e le maestre dei due fratellini.


Per Cesare e la sua mamma, tutto cambia

Cesare ha 4 anni e una diagnosi di autismo. La sua mamma è single e ha potuto avviare le terapie grazie a un aiuto economico del datore di lavoro. Ma tutto cambia quando, non potendo contare su nessuno durante l’inserimento di Cesare alla scuola dell’infanzia, perde il lavoro e il sostegno economico per le terapie. Ma poi tutto cambia ancora e con il supporto del Fondo di solidarietà, Cesare potrà proseguire il suo percorso presso il Centro Mafalda Luce.

Insieme ai nostri clienti, siamo davvero felici di contribuire al Fondo di solidarietà della Fondazione, affinché a 66 famiglie come quelle di Angela, di Antonella ed Eugenio, di Cesare possano aprirsi le porte di un percorso riabilitativo importante.

 

 

Da anni, la Fondazione si impegna concretamente affinché le persone con disabilità e le loro famiglie possano vivere la miglior condizione di benessere possibile.

Natale 20212020 | 20192018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013