Logo Repower
 

Servizio clienti

Controlli

Le installazioni elettriche devono essere controllate regolarmente per evitare danni o incidenti. A seconda della classe di pericolo, sono previsti intervalli di tempo diversi per i controlli. 

 

L’elettricità ci permette di vivere in modo più confortevole, ma se usata nel modo sbagliato può essere molto pericolosa. Un atteggiamento attento e prudente è assolutamente indispensabile per evitare incidenti.

 

Per garantire che le installazioni elettriche siano sicure, l’Ordinanza sugli impianti a bassa tensione (OIBT) prescrive controlli periodici della sicurezza e collaudi. In qualità di gestore di rete abbiamo l’obbligo di tenere aggiornato il registro.

Controlli periodici

Abitazioni

20 anni

Asili e scuole

5 anni

Edifici commerciali

10 anni

Officine di riparazione auto

5 anni

Agricoltura

10 anni

Impianti di trattamento delle acque reflue

5 anni

Ristoranti e alberghi

5 anni

Installazioni per cantieri

1 anni

Il gestore di rete invita i proprietari delle installazioni direttamente e secondo scadenze fissate per legge a eseguire regolari controlli. I proprietari sono responsabili per la sicurezza degli impianti e l’esecuzione dei controlli.

Collaudi

Se sono passati più di cinque anni dall’ultimo controllo occorre far eseguire una verifica dell’impianto elettrico anche in caso di un passaggio di proprietà. Le nuove installazioni sono sottoposte a un’attenta verifica da parte del vostro elettricista. Ad eccezione delle abitazioni, tutti gli impianti nuovi o modificati devono essere controllati anche da un’azienda specializzata indipendente.

Chi controlla la tua installazione?

Oltre all’invito al collaudo, Repower invia anche un estratto delle società della regione abilitate ad eseguire tali controlli. Va inoltre sottolineato che per legge e per garantire una verifica indipendente le società coinvolte nella progettazione, nella realizzazione, nella modifica o nella manutenzione dell’impianto non possono essere incaricate di eseguire il collaudo.

Certificato di sicurezza

Se durante i controlli gli esperti dovessero riscontrare irregolarità, il proprietario dell’immobile può far eseguire i lavori necessari dal proprio elettricista di fiducia. Se invece l’impianto non presenta difetti di alcun genere la società che esegue il controllo consegna al proprietario un certificato di sicurezza che dovrà essere conservato fino al prossimo collaudo. 

Consigli per il fai da te

Per i lavori relativi a installazioni elettriche interne è buona regola rivolgersi a persone esperte e qualificate che abbiano ottenuto le necessarie licenze dall’Ispettorato federale degli impianti a corrente forte. 

Fa eccezione la propria abitazione, in cui il proprietario può eseguire le seguenti operazioni:

  • installazioni collegate a circuiti elettrici monofase. Vige comunque l’obbligo di protezione con un interruttore differenziale (detto anche salvavita) da 30 mA. La sicurezza dell’impianto deve inoltre essere certificata per iscritto da una persona qualificata.
  • installazioni senza salvavita: montaggio di lampadine con i relativi interruttori (senza presa di corrente).

Possiamo aiutarti?

Siamo a disposizione per rispondere alle tue domande.

Contatto

Dal lunedì al giovedì
08.00 - 12.00 e 13.30 - 17.00

Venerdì
08.00 - 12.00 e 13.30 - 16.00