Logo Repower
 

Servizio clienti

Il servizio di car-sharing elettrico in Valposchiavo ora a trazione integrale

05 luglio 2021

Repower lancia un servizio di car-sharing elettrico in Valposchiavo. Due auto elettriche VW ID.3 sono da subito a disposizione degli abitanti e degli ospiti di Poschiavo. Il progetto di car-sharing elettrico rientra nel più ampio progetto Interreg LIVELINESS, ed è implementato insieme alla cooperativa Mobility.

Repower lancia un servizio di car-sharing elettrico in Valposchiavo. Due auto elettriche VW ID.3 sono da subito a disposizione degli abitanti e degli ospiti di Poschiavo. Il progetto di car-sharing elettrico rientra nel più ampio progetto Interreg LIVELINESS, ed è implementato insieme alla cooperativa Mobility.

Mobilità sostenibile grazie a E-Valposchiavo

La mobilità elettrica in Valposchiavo è già a buon punto in molti settori. Le varie iniziative sono riunite nel progetto E-Valposchiavo. E-Valposchiavo si basa su un’iniziativa congiunta di Valposchiavo Turismo e Repower in collaborazione con istituzioni e privati. L’obiettivo comune è quello di promuovere la mobilità sostenibile all’interno della regione. Ad oggi sono presenti dieci stazioni di ricarica pubbliche per auto elettriche tra Campocologno (553 m s.l.m.) e l’Ospizio Bernina (2228 m s.l.m.). A queste si aggiungono ulteriori infrastrutture di ricarica per biciclette e barche elettriche e un progetto pilota per il primo scuolabus elettrico di AutoPostale. Dopo il successo del lancio del marchio «100 % Valposchiavo», la regione procede a grandi passi verso la sostenibilità declinata in tutte le sue forme.

Cooperazione transfrontaliera

Il progetto di car-sharing elettrico appena lanciato in Valposchiavo e sostenuto attivamente anche dalla Regione Bernina fa parte del progetto Interreg LIVELINESS, un percorso di car-sharing per auto elettriche lungo 300 chilometri che collega Poschiavo, St. Moritz e Soglio a Chiavenna, Tirano e Livigno. L’obiettivo della cooperazione transfrontaliera è quello di sviluppare l’infrastruttura per la mobilità elettrica in queste zone realizzando un anello sostenibile al 100% per i trasporti nella regione alpina.

Possiamo aiutarti?

Siamo a disposizione per rispondere alle tue domande.