Penuria di elettricità – cosa ci aspetta?

Situazione iniziale

Attualmente l’approvvigionamento elettrico in Svizzera è assicurato. Tuttavia, a causa della guerra in Ucraina e delle conseguenti possibili interruzioni delle forniture di gas verso l’Europa, la situazione dell’approvvigionamento energetico nel prossimo inverno 2022/2023 potrebbe essere tesa. La sicurezza dell’approvvigionamento è ulteriormente sotto pressione a causa delle scarse precipitazioni di quest’anno, che stanno avendo un impatto negativo sulla produzione di elettricità nelle centrali idroelettriche, e per la situazione in Francia, dove più della metà delle centrali nucleari sono attualmente fuori servizio per lavori di manutenzione.

Il DATEC informa sulla situazione attuale

Q&A

A differenza di quanto avviene durante un blackout, in caso di penuria la corrente è sempre disponibile, ma in quantità ridotta. La richiesta di energia elettrica supera l’offerta per diversi giorni, settimane o mesi, a causa di una ridotta capacità di produzione, trasporto o importazione.

Le interruzioni della rete, che riguarderebbero anche le abitazioni private, rappresentano l’ultima ratio. Significa che prima di interrompere l’erogazione di elettricità alle famiglie per alcune ore (solitamente per un massimo di quattro ore), vengono prese altre misure. In caso di carenza di energia elettrica, la Confederazione ha a disposizione una serie di misure:

 

Appello a ridurre il consumo di energia elettrica

In una situazione di penuria di elettricità c’è energia elettrica, ma troppo poca. Per questo motivo, la Confederazione lancerebbe innanzitutto un appello rivolto alla popolazione e all’economia a ridurre volontariamente il consumo di energia elettrica.

https://www.svizzeraenergia.ch/programmi/zero-spreco/pagina-iniziale/

 

Ridurre il consumo di elettricità

La Confederazione può limitare o vietare l’uso di energia elettrica. Tutti gli apparecchi, gli impianti e le fonti luminose non indispensabili (vetrine, pub, illuminazioni per festività, ecc.) devono rimanere spenti. Gli impieghi vietati dipenderanno dalla gravità della penuria. La Confederazione pubblicherà una lista al momento di attuare il provvedimento.

 

Contingentare l’elettricità dei grandi clienti

Il contingentamento ha lo scopo di portare i grandi clienti a ridurre i consumi fino a ristabilire l’equilibrio fra domanda e offerta. Per un certo periodo i clienti potranno usufruire solo di una quantità ridotta di corrente e dovranno ridurre i consumi. La quantità di energia disponibile verrà determinata in base a un periodo di riferimento.

 

Interruzioni di corrente

Le interruzioni di corrente a intervalli regolari sono la misura più efficace per gestire la domanda. Quando l’elettricità è disponibile in quantità limitata, per garantire un approvvigionamento appropriato sul lungo periodo evitando i cedimenti di rete si punta sul risparmio energetico. In caso di scarsa disponibilità, le interruzioni di corrente costituiscono l’ultima ratio. Se attuata, la misura in questione prevede un’interruzione della corrente nella regione di approvvigionamento per alcune ore (solitamente non più di quattro) che interesserà, a turno, vari settori. Questa misura drastica di gestione regolamentata prevede – se tecnicamente possibile - eccezioni per determinati impianti di importanza strategica (approvvigionamento idrico, veicoli di emergenza).

 

L’Ufficio federale per l’approvvigionamento economico del Paese informa i propri clienti elettrici sull’attuazione delle misure durante una situazione di penuria di elettricità.

È importante riflettere su come

  • preparare un pasto caldo senza corrente,
  • avere una luminosità sufficiente,
  • rimanere aggiornati sulle principali notizie,
  • mantenere calda almeno una stanza,
  • mantenere in attività i dispositivi di importanza vitale (p. es. apparecchi per la dialisi, sistemi di allarme, pompe).
  • Utilizzare le scale - fare a meno delle scale mobili e dell’ascensore
  • Staccare la spina dagli apparecchi elettrici che non si utilizzano
  • Riscaldare le stanze in cui si soggiorna di giorno fino a un massimo di 20°C (inverno)
  • Raffreddare le stanze in cui si soggiorna di giorno fino a un massimo di 28°C (estate)
  • Evitare l’uso delle stufette in inverno e dei condizionatori d’aria in estate
  • Arieggiare per poco tempo ma in modo ottimale aprendo in contemporanea più finestre possibili
  • Evitare l’illuminazione superflua
  • Utilizzare meno acqua calda possibile
  • Fare il bucato con meno energia
  • Fare a meno dell’asciugatrice
  • Stirare il meno possibile o rinunciare del tutto alla stiratura
  • Alzare la temperatura del frigorifero e del congelatore rispettivamente a 7°C e -18°C
  • Risparmiare energia quando si cucina
  • Non utilizzare console, computer da gioco e video streaming
  • Non utilizzare attrezzature e strutture per il benessere come solarium, sauna, idromassaggio, bagno turco, cabina a infrarossi e poltrone per massaggi

 

SvizzeraEnergia fornisce informazioni sull’efficienza energetica e sulle possibilità di risparmio, anche in casa

Fonti

Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni DATEC, Ufficio federale per l’approvvigionamento economico del Paese UFAE, Organizzazione per l’approvvigionamento elettrico in situazioni straordinarie OSTRAL